Libri

Blog

martedì, dicembre 11, 2012

Il Richiamo della Luna Oscura

Il Richiamo della Luna Oscura

Eppure la luna oscura, ogni notte, lo chiamava.
Gli sussurrava di strade segrete e sentieri dimenticati che l’avrebbero ricondotto finalmente a casa. Brillava nel suo tetro splendore, invogliandolo a viaggiare a lume di stelle, mentre il resto del mondo vagava su sentieri di sogni.
E lui, ogni volta, si era lasciato soggiogare da quella voce, dalla speranza.

mercoledì, novembre 07, 2012

Intervista su Fantasy Planet

Intervista su Fantasy Planet

In questi giorni è uscita un'intervista su Fantasy Planet relativa per lo più a Il patto della viverna, le modalità di composizione, la struttura del libro, i personaggi, e via dicendo.

La trovate qui: Intervista su FantasyPlanet 

Ringrazio Monique Scisci per il tempo dedicatomi!












* * *


Un necessario appunto finale.
Nonostante io stia continuando a promuovere il libro, l'editore ancora non si è deciso a pubblicarmi il cartaceo. È una cosa scandalosa, dato che libri usciti dopo il mio hanno già il cartaceo. A questo punto è evidente che è una chiara decisione dell'editore sul mio testo, mancando del tutto di rispetto verso la mia persona, poiché a ogni mia domanda in merito mi dice di "aspettare la sua decisione", e non mostrandomi nemmeno la sufficienza della professionalità che ci si aspetterebbe in un rapporto di lavoro.
Sono basito, davvero.
E, naturalmente, questo può comportare solo due cose:
(1) Non pubblica il carteceo, venendo meno agli obblighi contrattuali.
(2) Lo pubblica in questi mesi, facendo - quasi - coincidere l'uscita con il mio prossimo libro. Inutile dire che questo va contro anche ai SUOI interessi.

In entrambi i casi, un comportamento che mi lascia senza parole.
Era necessario mettere le cose in chiaro, perché ci sono ancora persone - di cui non posso che apprezzare la costanza - che mi chiedono del cartaceo del Patto, e sono stufo, sinceramente, di fare figuracce che non mi competono. Adesso - in risposta a tutti coloro che "vorrebbero" diventare miei lettori - posso indicare questo post come risposta.
Diamo a Cesare quel che è di Cesare. Io me ne lavo le mani.

Maurizio

venerdì, settembre 21, 2012

Intervista sul blog di Massimo J. D'auria

Intervista sul blog di Massimo J. D'auria

Oggi di nuovo intervistato, questa volta sullo spazio riservato ai giovani autori sul blog di Massimo Junior D'Auria, il tipo poco raccomandabile qui di fianco.
Qualche domanda in croce e qualche risposta che potete leggere qui: Intervista.

A presto con nuovi aggiornamenti!
Maurizio

sabato, settembre 08, 2012

Sulla letteratura fantastica italiana

Sulla letteratura fantastica italiana

Mi chiedevo cosa significa la letteratura italiana per gli italiani. In particolare mi riferisco alla letteratura contemporanea, quella fatta da viventi, quella che ancora un posto sui manuali da liceo non ce l'ha. Prendiamo d'esempio un ambito che mi è più familiare - il fantastico. All'estero siamo bistrattati.
I paesi di anglofoni - che per forza di cose detengono gran parte del mercato - tendono a leggere solo romanzi scritti in lingua inglese, e solo di rado delle opere straniere trovano traduzione e buona accoglienza presso i loro lidi.
Arroganza? Certo, un po' di sicuro, ma anche intelligenza. Ogni lingua ha i suoi modi di dire, le sue assonanze, i suoi giochetti linguistici, le sue allusioni. La maggior parte di queste cose sono intraducibili (se non mi credete, chiedete a un traduttore quante volte ha bestemmiato su una cosa del genere...). Inoltre rendere in un'altra lingua lo stile originale dell'autore non è cosa semplice e sono in pochi i traduttori che ci riescono.

I Paesi di cui sopra leggono i romanzi in lingua originale, prediligono la propria produzione alle altre, per ottenere un'esperienza di lettura migliore.
Cosa fanno gli italiani, invece? Comprano solo traduzioni. Il mercato italiano degli italiani è così ridotto che è praticamente inesistente. Stiamo parlando di una percentuale inferiore al 40% (nella statistica di inizio anno).
Ma, permettetemi, questo non sigifica che non ci siano autori di valore. Significa che l'editoria è inefficiente e il lettore incosciente.

Quante volte abbiamo visto persone storcere il naso davanti a un autore italiano e acquistare il libro a fianco, perché scritto da uno straniero? Perché noi dobbiamo leggere libri tradotti e bistrattare in questo modo la nostra letteratura?

Mi rendo conto che detto da uno scrittore che ha appena pubblicato il suo nuovo libro sembra una sorta di "compratevi il mio romanzo", ma non è così. Davvero. Lo volete comprare? Mi fa piacere, spero la lettura sia di vostro gradimento e che sceglierete di leggere altri miei libri. Non lo volete comprare? Mi spiace, ma resto con la speranza che abbiate preferito a me un altro italiano.

Perché, diavolo, ci sono molti autori validi in Italia, ma la "grande" editoria non li considera. E infatti forse non li conoscerete nemmeno. Perché in libreria trovate i romanzi cloni di Twilight (assortimento vario: vampiri, lupi, angeli, demoni, dèi dell'olimpo), trovate pochi italiani, di cui alcuni non sanno nemmeno mettere la penna sulla carta. E senza problemi mi rifaccio a persone come Strazzulla, di qualche anno fa, ma non è la sola.
Il problema è che il lettore va in libreria e trova fantasy italiano scadente (non voglio generalizzare. Tarenzi, ad esempio, è un autore di tutto rispetto. Ma in quanti di questa levatura sono sugli scaffali?) e pensa che quello sia ciò che l'Italia ha da offrire.

Perciò, lettori, scrittori, blogger. Fate girare la mentalità, l'idea che gli italiani siano capaci di scrivere ottimi libri. Voi stessi, comprate italiani fra un G.R.R. Martin e un Tolkien. Forse non saremo all'altezza di mostri sacri del genere, ma se non ci viene data la possibilità di crescere, non lo saremo mai.
E si fotta anche il buonismo. Se un libro di un italiano non vi è piaciuto, ditelo. Non sto dicendo che il fantasy italiano è tutto bello. Ma se trovate un bel libro, beh, non lasciate che passi inosservato.
Perché siamo gli unici a non averlo capito ancora. È il popolo che deve sostenere la letteratura nazionale. Ormai, in questi tempi di crisi sociale e politica, la letteratura è l'ultima identità nazionale che ci resta.

E se non sono gli italiani a supportare la letteratura italiana... nessuno lo farà al posto nostro.

Maurizio Vicedomini

lunedì, settembre 03, 2012

Il Patto della Viverna

Il Patto della Viverna

Nel freddo nord della taiga, un'armata scheletrica rade al suolo un villaggio dopo l'altro, avanzando verso il sud più profondo.Sopravvissuti alla distruzione, Tiros, Khalin e Alannah inizieranno la loro caccia contro un nemico che governa la negromanzia, forte dei poteri di un antico legame.
Ma al patto si contrappone una promessa: la promessa di un cacciatore bramoso di vendetta, disposto a fronteggiare la morte stessa pur di portare il giusto riposo al suo popolo.

martedì, agosto 28, 2012

I Canti di Hyperion e il sentimento dell'universo (pt.2)

I Canti di Hyperion e il sentimento dell'universo (pt.2)

Concluso il viaggio dei pellegrini della prima metà del ciclo, Dan Simmons ci propone la degna chiusura del suo ciclo con gli ultimi due volumi: Endymion e Il rivseglio di Endymion.
In un primo momento si ha l'impressione di aver lasciato alle spalle quanto accaduto ai pellegrini, e di essere agli albori di una nuova storia. Siamo trecento anni dopo la "Caduta", ergo, idealmente, i protagonisti finora conosciuti sono morti.
Non è così. Chi per un motivo, chi per un altro, molti dei pellegrini e degli altri personaggi si trovano ancora fra queste pagine, fornendo un contorno e una chiarificazione all'intero flusso degli eventi.

giovedì, agosto 16, 2012

I Canti di Hyperion e l'umanità pellegrina (pt.1)

I Canti di Hyperion e l'umanità pellegrina (pt.1)

La Fanucci, qualche tempo fa, ha cominciato la ristampa di numerosi classici della fantascienza che, per un motivo o per un altro, erano rimasti nel dimenticatoio delle librerie. Uno di questi è il ciclo di Dan Simmons, I canti di Hyperion, una quadrilogia di ampio respiro che non merita l'oblio della dimenticanza. Fra personaggi vividi e umani, viaggi spaziali, tecnologie, paradossi, il ciclo di Hyperion è un susseguirsi di azione, scelte, disperazione.
L'opera è in realtà divisa in due blocchi da due libri l'uno. Per questo motivo ho strutturato la recensione del ciclo in due parti. In questa prima mi occuperò di Hyperion e de La Caduta di Hyperion, primi due volumi della saga.

martedì, agosto 14, 2012

Recensione Myrddin, su Bookland

Recensione Myrddin, su Bookland

A quasi sei mesi dall'uscita di Myrddin di Avalon, ecco una nuova recensione "iper-positiva" da Isy del blog Bookland. La votazione è massima, per uno dei pareri più positivi ricevuti finora.
Non posso che essere contento della sorte di questo e-book. Non m'interessavano le vendite, per il già noto connubio "autore sconosciuto-ebook-piccola casa editrice", ma l'opinione dei lettori. E fra blog, messaggi privati, pareri su aNobii e Goodreads, ho ricevuto così tanti apprezzamenti che non l'avrei mai immaginato.

È un primo passo, ma sono contento di aver piazzato saldamente il piede. A brevissimo, ormai parliamo di pochi mesi, usciranno altri due libri. Sono fiducioso, li ho scritti con passione e cognizione.

Vedremo, anzi: vedrete. Intanto, lasciatemi sorridere per questa nuova recensione, e se vi va, leggetela pure. La trovate qui: Myrddin su Bookland.

Maurizio

venerdì, luglio 27, 2012

Intervista su Malgradopoi

Intervista su Malgradopoi

Oggi è uscita "nientepopodimenoche" una mia intervista su Malgradopoi, a opera di Bruno Elpis. Domande interessanti, non le solite di rito, a cui mi ha fatto molto piacere rispondere.
Ovviamente il tutto è corredato da una recensione di Myrddin ^^

martedì, luglio 24, 2012

Recensione: Nessun Futuro - Luigi Milani

Recensione: Nessun Futuro - Luigi Milani

Oggi recensisco - dopo tantissimo tempo, lo devo ammettere - un libro che esula dalle mie normali letture. Si tratta del romanzo-backstage di Luigi Milani, Nessun futuro, pubblicato dalla Casini Editore (ora Art of life).
Diamo uno sguardo alla trama:

Nessun futuro è un romanzo a cui la categoria di romanzo va  stretta. Lo si potrebbe chiamare romanzo/backstage, visto che descrive una storia che si svolge negli ultimi mesi del 2001, in cui però si affaccia mezza storia del rock, dai Beatles al fantasma di Jim Morrison alla urban legend della "finta morte" di certe rock star, da Paul McCartney a Elvis a Michael Jackson, o proprio a Phil Summers, il protagonista "sotterraneo" del libro.

Ma in realtà Nessun futuro sfugge a qualsiasi classificazione: come il vero rock, in fondo. E come il vero rock, trascina il lettore con sé e lo trasporta nel suo mondo. Lo fa attraverso l’io narrante, Kathy Lexmark, giornalista televisiva ultratrentenne, con un divorzio alle spalle e un futuro professionale quanto mai problematico. E lo fa lasciando aleggiare sempre sullo sfondo la sensazione che stia per succedere qualcosa, e poi qualcos’altro, e poi ancora qualcos’altro, in un crescendo vorticoso di suspense e adrenalina.

mercoledì, luglio 18, 2012

Recensione Myrddin, su Esedion

Recensione Myrddin, su Esedion

Di recente Claudia Tonin ha commentato Myrddin su aNobii - con una mini-recensione più che positiva - e ha deciso di parlarne anche sul suo blog, tanto che ne è rimasta colpita!

La recensione la trovate sul suo blog, precisamente qui: Esedion


lunedì, luglio 09, 2012

Il Conciliatore - Brandon Sanderson, su Fantasy Planet

Il Conciliatore - Brandon Sanderson, su Fantasy Planet

Di recente ho avuto poco tempo per occuparmi dei miei impegni "giornalistici", e sono certo di dover scrivere almeno un paio di pezzi appena l'ultimo esame - Letteratura Spagnola del 19/07 - sarà passato. Comunque qualcosina l'ho fatta: ad esempio ho letto il Conciliatore di Brandon Sanderson (un tomo dalle 700 pagine circa) in pochi giorni, letteralmente divorato, e ne ho scritto la recensione per Fantasy Planet. Tutto questo un quindici giorni fa, forse venti.

mercoledì, luglio 04, 2012

Diario di metà anno

Diario di metà anno

Qualche giorno fa, facendo un paio di calcoli che proprio non mi va di fare, è finita la prima metà dell'anno. Ci pensavo da un po', ma l'esame di ieri - tra parentesi superato - mi ha impedito di buttare giù qualcosa per l'occasione. Non che sia importante l'evento in sé, dato che io non tengo nemmeno a compleanni e festività, ma se guardo a ciò che ho fatto in soli sei mesi, mi sembra passato troppo poco tempo.

Parliamoci chiaro: ho cominciato a cercare la pubblicazione solo l'anno scorso. Nel 2011 ho pubblicato quattro racconti in antologie, sono salito sul podio di un concorso e ho pubblicato - sempre dei racconti - su due portali. Per uno che ha sempre scritto nel chiuso della sua stanza, senza mai studiare scrittura, è una bella soddisfazione.

martedì, giugno 12, 2012

Recensione Myrddin, su TrueFantasy

Recensione Myrddin, su TrueFantasy

È arrivata una nuova recensione per Myrddin di Avalon.
Questa volta a recensirlo è Alessandro Iascy, titolare di TrueFantasy, uno dei portali italiani più importanti dedicati al fantastico. Nella "sottosezione" TrueScienceFantasy trova posto una bellissima recensione per MdA.
In particolare potete trovarla qui: TrueFantasy 

A presto,
Maurizio

venerdì, maggio 25, 2012

Recensione Myrddin, su Scrittevolmente

Recensione Myrddin, su Scrittevolmente

Doppia razione oggi: È appena uscita la recensione di Myrddin su Scrittevolmente. Credo sia una rarità vedermi postare due aggiornamenti così vicini fra loro, quindi non abituatevi :P

Qui il link: Scrittevolmente.

Alla prossima

Maurizio

Recensione Myrddin, su Fantasy Planet

Recensione Myrddin, su Fantasy Planet

Terza recensione (su blog, perché ce ne sono altre su aNobii e Goodreads) per Myrddin! Questa volta sono su Fantasy Planet. Ancora una volta recensione positiva, tra l'altro. Qua rischiano di farmi montare la testa!

Ad ogni modo, il link: Recensione Myrddin di Avalon

A presto, con nuovi trafiletti ^^

Maurizio

venerdì, marzo 23, 2012

Recensione Myrddin, su TBMT

Recensione Myrddin, su TBMT

Seconda recensione in pochi giorni per Myrddin di Avalon. Questa volta a recensirlo è il pazzoide Marco Montozzi Smò, nel suo blog TuttoBeneNellaMiaTesta.

Per dovere di cronaca, Marco è un mio "collega" su Fantasy Planet. Ma tranquilli: è incorruttibile. A proposito! Quasi dimenticavo la mozzarella...

Scherzi a parte, una nuova recensione positiva. Diamine, tutto ciò rischia pericolosamente di far salire la mia autostima!

Leggete la recensione Qui!

Maurizio

martedì, marzo 20, 2012

Recensione Myrddin, su La Torre di Tanabrus

Recensione Myrddin, su La Torre di Tanabrus

Stasera è una bella serata :)
Tanabrus, lettore onnivoro, ha recensito Myrddin sul suo blog La Torre di Tanabrus.

Potete trovarla qui.

Come prima recensione online sono più che soddisfatto. Spero che il libro piacerà a tutti i lettori almeno com'è piaciuto a lui. Per questo vi invito di nuovo a farmi sapere cosa ne pensate, nei modi che preferite (recensione, mail, aNobii, Goodreads...)

A presto!

Maurizio

martedì, febbraio 28, 2012

Myrddin di Avalon

Myrddin di Avalon

La dottoressa Eveline Morvilian compie un viaggio nel tempo non autorizzato, tramite una tecnologia ancora sperimentale, per svelare la storicità della materia bretone. Ignote sono le conseguenze, e il professor Liam Salger viene chiamato dall’Avalon per un viaggio di recupero.In un passato oscuro, Liam potrà avvalersi solo della sua conoscenza, scoprendo come spesso le leggende hanno basi solide di verità, e la magia sia più reale di quanto non sia disposto ad ammettere.

mercoledì, gennaio 11, 2012

Re Artù - Dall’Historia alla vulgata delle Nebbie, su Fantasy Planet

Re Artù - Dall’Historia alla vulgata delle Nebbie, su Fantasy Planet

Dopo un bel po' di tempo esce un mio nuovo articolo su Fantasy Planet. Questa volta mi sono occupato di una delle mie grandi passioni letterarie, ovvero il ciclo bretone.
Ho svolto un'analisi generale sulle prime edizioni delle storie arturiane, cercando di mostrare un percorso attraverso le diverse vulgate. Che ci sia riuscito o meno, a voi l'ardua sentenza ^^

Chi sono

Maurizio Vicedomini


Maurizio Vicedomini (30 giugno 1990, Napoli) è uno scrittore e editor italiano, autore di romanzi e racconti.

Laureato in Filologia moderna presso l’università Federico II di Napoli, ha praticato diversi sport, fra cui il Taekwondo, nel quale ha conseguito la cintura nera. Suona la chitarra e l’armonica a bocca.
Ha partecipato a concorsi letterari e selezioni per antologie dal 2011, ottenendo diverse pubblicazioni e riconoscimenti, fra cui la vittoria ex-aequo al concorso “I mondi di Lit”. Nello stesso anno comincia a collaborare con Fantasy Planet come recensore e articolista.
Nel febbraio del 2012 esordisce con "Myrddin di Avalon" (Edizioni Diversa Sintonia), un racconto lungo di fantascienza ispirato ai miti arturiani. Nell’arco dello stesso anno, oltre a diversi racconti in antologie, pubblica a settembre "Il patto della viverna" (Ciesse Edizioni), e a dicembre "Il richiamo della luna oscura" (GDS). Comincia la collaborazione con TrueFantasy, per il quale gestisce per breve periodo la rubrica Fantacliché e scrive saltuari articoli.
Nel 2013 partecipa a diverse antologie, oltre a pubblicare due racconti in e-book: "Sentenza notturna" (GDS) e "Somnial" (Sogno Edizioni). Lo stesso anno vince la sezione fantasy del “Premio Chrysalide”, e il racconto è pubblicato in e-book da Mondadori. Partecipa inoltre alla fondazione della rivista Fralerighe, di cui poi diventa vicedirettore. A dicembre lascia la redazione di Fantasy Planet.
Nel 2014 consegue la laurea in Lettere moderne e pubblica "Memorie di mondi" (EDS). Nel settembre dello stesso anno lascia la posizione di vice-direttore della Rivista Fralerighe, pur restando come redattore, e fonda la rivista culturale online Grado Zero, con un gruppo di colleghi universitari. Nel dicembre lascia definitivamente la redazione di Fralerighe.
Nel febbraio del 2016 consegue la laurea in Filologia moderna con il massimo dei voti con una tesi sulla teoria del racconto. Nel marzo 2017 esce Ogni orizzonte della notte, una raccolta di racconti a cui ha lavorato per diversi anni.
Attualmente continua gli studi, appassionato in particolare di narrativa breve, per la quale sente un’affinità sempre maggiore.

4 Anni
di esperienza come editor
100.000 Battute
scritte in media ogni mese
19 Testi
pubblicati in cartaceo o ebook

Contatti

Web:

www.mauriziovicedomini.com

rivistagradozero.wordpress.com

shadowfell.mauriziovicedomini.com

E-mail:

mauriziovicedomini@gmail.com

shadowfell.editing@gmail.com