venerdì, novembre 01, 2013

Vittoria al Premio Mondadori Chrysalide

È passata un'ora e mezza, credo di aver recuperato calma a sufficienza per poter scrivere questo articolo. Passerò sull'attesa snervante, la certezza di perdere ma la speranza di leggere il mio nome. Passerò sul numero a due cifre di volte che ho riletto "Maurizio Vicedomini" quando - per intuizione - ho lasciato perdere la pagina Facebook di Chrysalide e sono "volato" su quella Twitter. E passerò anche sul senso di decenza che mi ha impedito di spaccare i vetri con le urla. I miei "Yeeeee" risuonavano per la rete, più che in casa, e mi fa ancora male la mascella. Credo di aver preso una sorta di paresi temporanea. Rido ancora, mi scambieranno per il Joker.

Comunque ho vinto. Sezione fantasy: Senzanome - Maurizio Vicedomini.



Ora Mondadori farà un'antologia in e-book con i cinque racconti vincitori. Cioè, potrò aggiungere al mio curriculum una pubblicazione con Mondadori, e non è poco.
Ma la cosa che mi riempie di gioia è che non ci credevo. C'è sempre quella sensazione di "sì, ci arrivo vicino, ma il momento di gloria è per qualcun altro". Questa volta no, fanculo, questa volta ho vinto io. Ho superato due giurie, sono uno dei cinque su settecento che ce l'hanno fatta. E se vogliamo fare una media - che sarà poco fedele, forse, ma che importa - il mio racconto è risultato il più bello su 140.

E visto che non ho agganci, soldi, conoscenze, santi in paradiso o materiale per ricatti - e chiunque mi conosce lo sa bene - nessuno potrà dire che mi hanno fatto vincere. Ciò che mi ha dato la vittoria è stato solo il mio lavoro, il mio racconto, la mia passione. Ho vinto e il merito è tutto mio. Mio e di chi mi è stato accanto. E non c'è soddisfazione più grande di vedere i propri sacrifici ripagati a più riprese, per una volta. Cazzo, che soddisfazione!


Io non lo so cosa significherà questa vittoria, questa pubblicazione. Probabilmente niente, anche se la speranza è l'ultima a morire. Ma ora come ora c'è solo la soddisfazione. E questa non guarda al futuro, alle opportunità. Nasce dai giorni e dalle notti passate sulla pagina bianca di word, nasce dai rifiuti incassati e sfruttati come stimolo per migliorare, nasce dal lavoro doloroso sui punti deboli dello stile, con l'orgoglio ancora bruciante messo a tacere per il mio stesso bene.

E questa soddisfazione, ora, vuole solo crogiolarsi nella sua stessa luce. Un momento, qualche ora appena. Poi anche la vittoria sarà acqua passata e sarò pronto per tornare al foglio bianco, nel tentativo di riempirlo di qualcosa di meglio. Ogni volta, giorno dopo giorno.

Ma fino ad allora... fanculo, ho vinto!
Share this Post Share to Facebook Share to Twitter Email This Pin This

4 commenti:

  1. Ahahahahah esagerato... ma grazie, ragazzo :D

    RispondiElimina
  2. La tua esaltazione è palpabile xD complimenti per la vittoria, sono curiosa di
    leggere il racconto!

    RispondiElimina

Contatti

Web:

www.mauriziovicedomini.com

rivistagradozero.wordpress.com

shadowfell.mauriziovicedomini.com

E-mail:

mauriziovicedomini@gmail.com

shadowfell.editing@gmail.com